ATTENTI ALLE BUFALE ALIMENTARI

INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE FORNITE DAI PRODOTTI ALIMENTARI.

Il primo considerando del Reg. (UE) N. 1924/2016, DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 20 dicembre 2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari, recita: “Vi è un numero crescente di alimenti etichettati e pubblicizzati nella Comunità recanti indicazioni nutrizionali e sulla salute. Per garantire un elevato livello di tutela dei consumatori e facilitare le loro scelte, i prodotti immessi sul mercato devono essere sicuri e adeguatamente etichettati.” La direttiva 2000/13/CE impone un divieto generale di utilizzare informazioni che possono indurre in errore l’acquirente o attribuiscono ai prodotti alimentari proprietà medicamentose. Al (14) considerando possiamo leggere che “Per garantire la veridicità delle indicazioni, è necessario che la sostanza oggetto dell’indicazione sia presente nel prodotto finale in quantità sufficienti, o che la sostanza sia assente o presente in quantità opportunamente ridotte, per produrre l’effetto nutrizionale o fisiologico indicato. La sostanza dovrebbe anche essere utilizzabile dall’organismo. Inoltre, e laddove opportuno, una quantità significativa della sostanza che produce l’effetto nutrizionale o fisiologico indicato dovrebbe essere fornita da una quantità dell’alimento tale da poter essere ragionevolmente consumata.” Ricordate sempre che per attribuire ad un alimento proprietà benefiche necessita avere autorizzazione dall’EFSA la quale dopo i dovuti accertamenti può autorizzare il claim nutrizionale o salutistico ed il successivo commercio. Valeriu Curtui, responsabile dell’Unità “Nutrizione” dell’EFSA, ha così commentato: “In ragione della complessità tecnica e scientifica delle procedure di richiesta di autorizzazione delle indicazioni sulla salute, per l’EFSA è sempre stata una priorità elaborare criteri chiari per comprovare la fondatezza scientifica delle indicazioni sulla salute ed emanare linee guida dedicate a coloro che presentano richiesta di autorizzazione di tali indicazioni.
OCCHIO ALLE BUFALE tra l’altro ILLEGALI.

RISTORAZIONE: in Italia arrivano nuovi piatti di tendenza

Nonostante il trendy positivo del consumo Made in Italy nel mondo e in Italia, nel bel Paese si stanno affacciando sul mercato sempre più nuove tendenze in campo gastronomico provenienti soprattutto da oltre oceano.  Continua la lettura di RISTORAZIONE: in Italia arrivano nuovi piatti di tendenza

Sushi sì, ma attenzione alle buone pratiche igieniche

L’apprezzamento per la cucina orientale si è diffuso ormai in tutto il mondo. In Italia aumentano i ristoranti in cui si serve pesce crudo. Il ristoratore deve porre massima attenzione alla materia prima, acquistando da fornitori qualificati ma anche rispettando le buone pratiche igieniche e di lavorazione.

Continua la lettura di Sushi sì, ma attenzione alle buone pratiche igieniche

Agraria, successo per la Giornata Mondiale dell’alimentazione

Agraria, successo per la Giornata Mondiale dell’alimentazione

Grande partecipazione è stata registrata al dibattito promosso dalla facoltà di Agraria in occasione della Giornata Mondiale dell’alimentazione. Molti i partecipanti al convegno che ha registrato tra i relatori, oltre che gli “angeli” della carità, ricercatori dello stesso Dipartimento ed esperti del settore food. Continua la lettura di Agraria, successo per la Giornata Mondiale dell’alimentazione

A Reggio Calabria interessante convegno su “Alimentazione tra gusto e salute” Per approfondire http://www.strettoweb.com/2018/08/a-reggio-calabria-interessante-convegno-su-alimentazione-tra-gusto-e-salute/745115/#ALABYoCC13pkXlX4.99

“IncontriAmoci in Piazza” invita i cittadini di Reggio Calabria all’evento incentrato sul cibo e l’amore per sé stessi.

“Siamo quello che mangiamo” affermava Feuerbach. Proprio attorno la citazione del famoso filosofo sembra girare l’incontro che si terrà Mercoledì 29 Agosto ore 18.30 presso Piazza Achille Lona (Piazza Spirito Santo a Reggio Calabria).

Anoressia, bulimia, obesità, tutte faccia della stessa medaglia, sembrano essere ormai i nuovi mali del secolo. Al fine di prendere più consapevolezza del cibo e di sé stessi il convegno accoglierà validi professionisti pronti ad aprirci gli occhi. Tra questi interverranno: G. Minutolo ( Medico Nutrizionista e Psicoterapeuta) riguardo ” Piacere, convivialità e controllo: la dieta come stile di vita”; A. Sergi (Psicologa e Psicoterapeuta) su “Alimentazione ed emozioni: quando il cibo riempie i vuoti.” Per i Saluti istituzionali E. Quartuccio (Cons. Metropolitano con delega alla Cultura); G. Zampogna (Osservatorio Nazionale buone pratiche cliniche del Ministero della Salute). Durante il convegno verrà presentato il libro di A. Paolillo: Buono o necessario? “Percorsi storici tra gusto e necessità.” A concludere la serata lo spettacolo del cantastorie Fulvio Cama alle ore 20:00.

Per approfondire http://www.strettoweb.com/2018/08/a-reggio-calabria-interessante-convegno-su-alimentazione-tra-gusto-e-salute/745115/#ALABYoCC13pkXlX4.99

Buono o necessario?

E’ stato pubblicato il nuovo libro di Antonio Paolillo Tecnologo Alimentare dal titolo “Buono o necessario?”  Il testo, se pur nella sua semplicità narrativa, vuole proiettare il lettore attraverso un viaggio nella storia che ha come protagonista il cibo. Dalle caverne ai nostri giorni gli alimenti hanno deciso la vita e la morte degli esseri umani e non solo. Il testo affronta, oltre che l’aspetto legato alla storia dell’alimentazione, argomenti quali la chimica degli alimenti senza tralasciare l’importanza che oggi riveste l’alimentazione, o meglio il modo di alimentarsi, su l’ecosistema ambientale. Scelte dunque più consapevoli, non solo per il benessere dell’organismo ma anche dell’ambiente. Nel testo sono anche citati i grandi dell’antropologia alimentare tra i quali Vito Teti e Massimo Montanari.

https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/buono-o-necessario-9788827830444.html

Alla Confesercenti nasce lo “Sportello per la Sicurezza Alimentare”

Alla Confesercenti nasce lo “Sportello per la Sicurezza Alimentare”

REGGIO CALABRIA – Nella sezione reggina di Confesercenti nasce lo “Sportello per la Sicurezza Alimentare” un nuovo servizio dedicato alle imprese della filiera agroalimentare che offre supporto nell’ambito della produzione e commercializzazione dei prodotti alimentari. I lavori sono stati aperti dal Direttore FIESA Confesercenti Rosario Antipasqua il quale, ricordando il protocollo d’intesa siglato a livello nazionale tra Confesercenti e Federconsumatori, evidenzia come i servizi erogati dallo Sportello Sicurezza Alimentare, oltre a fornire un indispensabile supporto per le aziende del settore, sono fondamentali anche per la tutela dei consumatori in quanto consentono agli operatori di conoscere e applicare correttamente i vincoli normativi garantendo conseguentemente maggiore sicurezza e una più alta qualità ai clienti. La parola è quindi passata alla Presidente di Federconsumatori Calabria, Mimma Iannello, intervenuta rimarcando l’importanza dello Sportello Sicurezza Alimentare come strumento essenziale per supportare le piccole imprese produttrici che, da sempre, hanno il loro punto di forza proprio nella tipicità dei loro prodotti, nella preparazione artigianale e nell’attenta scelta delle materie prime. In questo contesto – ha proseguito la Presidente di Federconsumatori – lo Sportello, che potrà rilasciare, previa attenta analisi di tutti i processi produttivi e logistici, un bollino di qualità, diverrà sicuramente un utile punto di riferimento per aiutare i consumatori nell’operare scelte sempre più consapevoli e informate. È toccato al Tecnologo Alimentare Antonio Paolillo proseguire i lavori il quale, che, dopo aver spiegato le competenze di questa peculiare figura professionale  (il TA si inserisce nelle diverse filiere produttive assumendo la responsabilità nella conduzione e nel controllo dei processi di trasformazione, nella progettazione di nuovi alimenti e nell’analisi degli aspetti economici, socioculturali e ambientali delle filiere stesse), è entrato nel dettaglio dei servizi erogati dallo Sportello Sicurezza Alimentare che spaziano da quelli più tecnici, come il primo orientamento sull’etichettatura e la sicurezza alimentare o il servizio di consulenza nell’applicazione e nell’implementazione delle procedure, a quelli di informazione, supporto e tutela quali, la consulenza legislativa nazionale e internazionale, la gestione dei contenziosi e il patrocinio giuridico-legale. La chiusura degli interventi è stata affidata al Presidente di Confesercenti Reggio Calabria Claudio Aloisio che, ringraziando i relatori ed i presenti, ha sottolineato come l’apertura dello Sportello Sicurezza Alimentare è un’ulteriore importante tassello di una precisa strategia che ha visto, nel corso dell’ultimo anno, una decisa implementazione dei servizi dedicati alle imprese. Dallo Sportello Legale a quello per le Start Up, dal Credito Agevolato, alla Formazione, ai servizi fiscali e tributari, e allo Sportello per gli Incentivi alle Imprese Confesercenti si è posta l’obiettivo di essere un’Associazione che, oltre a tutelare gli interessi dei propri associati, li assiste, li supporta e li accompagna in maniera utile, concreta ed efficace nella gestione e lo sviluppo delle proprie attività.